ERESIE – 6

Dio indurò il cuore di Faraone perché egli si rifiutò di lasciare andare gli Israeliti
 
Su Faraone, le ADI insegnano che Dio indurò il suo cuore perchè egli si rifiutò di lasciare andare gli Israeliti. Ecco quello che dicono: ‘Dio ha parlato. Faraone ha resistito. Per far comprendere al Faraone chi è realmente Yahweh, Dio gli ha concesso numerose prove. Inutilmente! L’ira di Dio è pesata gravemente sull’Egitto già sette volte, ma sette flagelli non hanno piegato l’orgoglioso sovrano. Ora è Dio che indurisce il Suo cuore ….. Dio non è il responsabile dell’induramento del suo cuore, la causa è da ricercare unicamente nel suo orgoglio …. Dio non indurisce il cuore ma, quasi per una legge naturale, l’atteggiamento che l’uomo assume di fronte alla chiamata di Dio, tende a radicalizzarsi’ (Meditazione dal titolo ‘Caparbietà’ del 2 Febbraio, in ‘La Parola giorno per giorno, vol. II), ed anche: ‘Coloro che leggono superficialmente la Bibbia, prendono le difese di Faraone, affermando che in fin dei conti egli fu vittima delle circostanze, poiché è detto che l’Eterno gli indurì il cuore, ma faremo bene a ricordare che prima di questo evento, ripetutamente, troviamo scritto che Faraone indurì il proprio cuore. E’ evidente che l’atto finale di Dio (vedi Esodo 10:27), previsto peraltro fin dall’inizio (Esodo 4:21), non è altro che il giudizio su un individuo che volontariamente si ribella ostinandosi colpevolmente’ (Meditazione dal titolo ‘L’ostinazione’ del 23 Gennaio, in ‘La Parola giorno per giorno’, vol. II).
Ma la Bibbia insegna il contrario, e cioè che Faraone si rifiutò di lasciare partire gli Israeliti perché Dio gli indurò il cuore. D’altronde Dio aveva avvertito Mosè ancor prima che egli parlasse a Faraone, dicendogli: “Quando sarai tornato in Egitto, avrai cura di fare dinanzi a Faraone tutti i prodigi che t’ho dato potere di compiere; ma io gl’indurerò il cuore, ed egli non lascerà partire il popolo.” (Esodo 4:21). Come potete vedere, l’indurimento del cuore di Faraone non fu la conseguenza del suo rifiuto di lasciare andare via gli Israeliti, ma la causa del suo rifiuto. E tutto ciò perché Dio aveva deciso di moltiplicare i suoi prodigi in Egitto per farsi conoscere dagli Egiziani e far sì che il Suo nome fosse pubblicato in tutta la terra (Esodo 7:3-5; 9:16). E si badi che Dio previde o predisse che avrebbe indurato il cuore di Faraone perchè aveva predeterminato il suo induramento perché Dio quando preannuncia degli eventi ciò significa che li ha predeterminati, ed è per questo che vigila sulla Sua parola per mandarla ad effetto (Geremia 1:12) affinchè ciò che Lui ha innanzi determinato si verifichi.
L’induramento di Faraone peraltro non è il solo induramento di re prodotto da Dio per adempiere i suoi disegni, infatti abbiamo anche il caso del re di Heshbon e dei re delle città di Canaan, secondo che è scritto: “Allora mandai ambasciatori dal deserto di Kedemoth a Sihon, re di Heshbon, con parole di pace, e gli feci dire: ‘Lasciami passare per il tuo paese; io camminerò per la strada maestra, senza volgermi né a destra né a sinistra. Tu mi venderai a danaro contante le vettovaglie che mangerò, e mi darai per danaro contante l’acqua che berrò; permettimi semplicemente il transito (come m’han fatto i figliuoli d’Esaù che abitano in Seir e i Moabiti che abitano in Ar), finché io abbia passato il Giordano per entrare nel paese che l’Eterno, il nostro Dio, ci dà’. Ma Sihon, re di Heshbon, non ci volle lasciar passare per il suo paese, perché l’Eterno, il tuo Dio, gli aveva indurato lo spirito e reso ostinato il cuore, per dartelo nelle mani, come difatti oggi si vede” (Deuteronomio 2:26-30), ed anche: “Non ci fu città che facesse pace coi figliuoli d’Israele, eccetto gli Hivvei che abitavano Gabaon; le presero tutte, combattendo; perché l’Eterno facea sì che il loro cuore si ostinasse a dar battaglia ad Israele, onde Israele li votasse allo sterminio senza che ci fosse pietà per loro, e li distruggesse come l’Eterno avea comandato a Mosè” (Giosuè 11:19-20). Come potete vedere, anche in questi casi la ribellione di quei re fu la conseguenza dell’induramento del loro cuore prodotto da Dio in loro. In altre parole, l’induramento del loro cuore prodotto da Dio fu la causa della loro ribellione.

ERESIE – 6ultima modifica: 2010-03-21T15:09:47+01:00da micedan3
Reposta per primo quest’articolo